Centobuchi-Campobasso 0-1
CENTOBUCHI: Albanesi, Alessandrini, Coccia, Croceri (49′ Smerilli), Corradetti, Marranconi, Cesani, Vitone, Filiaggi, Calvaresi (71′ Cardinali), Francia (71′ Frinconi).  A disposizione: Freddi, Erbuto, Trasatti, Senghor. All Fontana
NUOVO CAMPOBASSO: Cavaliere, Martone, Maglione, Grillo (51′ Todino), Cervillera, Renzi, De Santis, Teta, Lattanzio, (67′ Perna- 85′ Gennarelli), Fazio, Majella. A disposizione: Liccardi, Lamura, Lezcano, Russo. All. Trillini
Arbitro: il signor Manganiello della sezione di Pinerolo (Torino).
Reti: 28′ Majella (N.C).
Espulsi: nel 2°t il team manager Peppino Cocci (C) per proteste.
Ammoniti: Maglione (N.C.), Lattanzio (N.C.).
Angoli:4-7.
Recuperi: 2’+ 4′.
Spettatori: 300 circa di cui 40 circa quelli provenienti da Campobasso.

MONTEPRANDONE- Dopo due risultati utili consecutivi arriva la sesta sconfitta interna per il Centobuchi (13° complessiva)  maturata contro il Nuovo Campobasso. Gara molto nervosa ricca di falli, era forse infatti ancora vivo nei biancocelesti il ricordo dei  trattamenti scorretti e violenti subiti nella seppur vittoriosa gara d’andata del Romagnoli di Campobasso ( l’1-2 dell’andata  fu la gara d’esordio di Pruzzo sulla panchina del Centobuchi).

Comunque il risultato odierno tutto sommato meritato per la formazione ospite che si è riavvicinata alla zona play off (ora a -2 dal quinto posto occupato dal Chieti ma sarebbero ora quinti i molisani se non avessero i 3 punti di penalizzazione), è attenuato in casa Centobuchi dai risultati positivi provenienti dagli altri campi che lasciano la squadra monteprandonese fuori dai play out; infatti anche le altre formazioni in lotta con i biancocelesti per evitare i play out sono state tutte sconfitte e tutto rimane com’era ossia con i monteprandonesi a +1 sull’Elpidiense +2 sul Tolentino e +6 sul Luco Canistro agganciato oggi dal Real Montecchio (vittorioso proprio sul Tolentino).

Tornando alla prestazione odierna, padroni di casa apparsi sotto tono e senza mordente con un centrocampo senza filtro che forse sta risentendo dell’assenza per infortunio del suo capitano Simoni, e un attacco  sterile e spuntato. La cronaca: Al 21′ dopo un brutto fallo di Maglione ai danni di Cesani si creava  un acceso parapiglia tra i componenti delle 2 squadre.  Un minuto dopo, su una punizione dalla destra del rientrante Croceri (tornato oggi dal 1′ dopo mesi di stop per infortunio) Marranconi (rientrato anche lui oggi dopo alcune settimane di stop per infortunio) sotto misura  calciava alto sopra la traversa. Al 24′ Coccia dalla sinistra metteva in mezzo per Vitone che veniva anticipato per un soffio e chiuso in corner dalla difesa molisana. Al 28′ il gol partita ospite col bomber Majella ( 20°gol in campionato col quale ha raggiunto Pazzi in testa alla classifica cannonieri) che deviava in rete da pochi passi con un tocco di piatto  dinanzi all’incolpevole Albanesi su una punizione dalla destra calciata da Fazio. Al 30′ episodio dubbio nell’area locale con Lattanzio che saltava Albanesi ma si lasciava cadere forse steso dall’estremo biancoceleste ma il direttore di gara sorvolava ammonendo per simulazione l’attaccante rossoblu.

Al 33′ Corradetti da fuori impegnava nella respinta in volo plastico il portiere molisano Cavaliere proprio mentre in tribuna era in corso una rissa verbale molto accesa che stava per degenerare tra alcuni tifosi locali,   il presidente del Campobasso Ferruccio Capone e un suo collaboratore. Al 40′ Majella da pochi passi sfiorava il raddoppio mandando la sfera sul fondo vicino al palo sinistro. In chiusura di prima frazione brivido in area biancoceleste quando una punizione dalla destra di Teta attraversava tutta l’area senza che nessuno riuscisse a trovare la deviazione.

Al 65′ Lattanzio da pochi passi in scivolata sugli sviluppi di un angolo calciava centrale con palla bloccata da Albanesi a terra. Al 70′ altro episodio dubbio stavolta nell’area ospite, quando il nuovo entrato Smerilli (capocannoniere del Centobuchi con 9 reti) servito  in area, calciava ma trovava la respinta con la  mano di Maglione, il direttore di gara sorvolava anche in questa circostanza. Al 73′ mischia furibonda in area ospite con palla che giungeva poi a Smerilli il quale giunto in area dalla sinistra calciava in diagonale ma il suo tentativo veniva respinto in due tempi da Cavaliere. Al 77′ in contropiede Majella si divorava un altro gol quando solo dinanzi ad Albanesi calciava sul fondo sfiorando il palo destro.

Nel finale al minuto 90′ Corradetti schiacciava di testa da pochi passi ma Cavaliere non si lasciava sorprendere allungandosi e bloccando la sfera. A fine gara brutto episodio dinanzi agli spogliatoi con Majella che aggrediva il diesse biancoceleste  Cicchi dopo un’ acceso scambio verbale . Ora il Centobuchi sarà atteso domenica prossima dall’insidiosa trasferta in casa della Renato Curi Angolana quarta forza del torneo, mentre il Campobasso ospiterà la capolista Pro Vasto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 785 volte, 1 oggi)