ASCOLI PICENO – Nuovo sopralluogo giovedì mattina dell’elicottero della Protezione civile regionale per verificare la stabilità del masso di 200 metri cubi che da circa 80 metri di altezza rischia di precipitare su un’abitazione e quindi sulla strada Salaria, in località Trisungo, tra Acquasanta Terme e Arquata del Tronto.

Secondo gli esperti di protezione civile e i geologi si tratta di un movimento di massa sismo-indotto, riacutizzato dal maltempo di questi giorni.

Naturalmente il tratto stradale è stato chiuso alla circolazione per la pericolosità della situazione. In queste ore sono in corso ulteriori accertamenti e si stanno valutando tutte le soluzioni praticabili per la rimozione senza conseguenze del masso, anche attraverso l’applicazione di micro–cariche esplosive.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.474 volte, 1 oggi)