GROTTAMMARE – «Ogni anno cresce la soddisfazione. Una città che precorre i tempi, anticipando le innovazioni, non solo nel campo dell’energia, e che ha la capacità di mantenere lo sprint iniziale» è il commento del sindaco Luigi Merli riguardo la settima edizione di “Grottammare delle nuove energie”, che si terrà il 24, 25 e 26 aprile presso la sala  Kursaal e che quest’anno coinvolgerà anche le scuole del territorio.

«Oggi tutti parlano di recupero – continua il sindaco – ma alla fine ciò che fanno gli enti locali è davvero poco. Noi abbiamo portato avanti il progetto con la solita “follia” iniziale, ovvero quella di coniugare la ricerca ufficiale, le riflessioni politico-economiche con la ricerca meno ufficiale di chi lavora magari nei garage, nel tempo libero, che non per questo è meno importante e può risultare davvero innovativa rispetto agli studi ufficiali».

Quest’anno, come spiega l’assessore all’ambiente Giuseppe Marconi, la conferenza nazionale dell’energia e della tecnologia si aprirà anche alle scuole medie e superiori, con una mattinata dedicata proprio ai futuri cittadini, venerdì 24 aprile, con “Insegnare il risparmio energetico”, di cui l’invito è stato esteso alle scuole delle due province, Ascoli Piceno e Fermo.

Particolare rilevanza, come fa notare Ferruccio Squarcia della Sipi, è per gli operatori turistici: portando l’esempio del progetto di Riccione, è possibile avviare un turismo anche fuori stagione proprio grazie ai temi ambientali ed ecologici. Saranno anche altri gli importanti temi trattati, come il recupero degli scarti di campagna o industriali per ricavarne energia.

Squarcia sottolinea anche come, grazie anche alla conferenza delle energie, si sia rinforzato il legame con l’estero: il sito dedicato alla conferenza grottammarese risulta essere uno dei primi cento più ciccati per quanto riguarda le energie.

E se l’anno scorso si parlava di un Hotel a impatto zero, quest’anno l’attenzione è puntata su una casa in grado di autogestirsi, energeticamente parlando, che verrà costruita a Grottammare, una casa girevole e “intelligente”, come spiega il titolare della ditta Western Co. Giovanni Cimini.

Diverse le iniziative, fra cui interessante sarà l’esposizione in collaborazione con l’Accademia di belle arti di Macerata che esporrà tesi di laurea, elaborati e progetti che riguardano l’autosufficienza energetica legata all’estetica.

Per ulteriori informazioni ed il programma completo è possibile visitare il sito web dedicato www.grottammaredellenuoveenergie.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 880 volte, 1 oggi)