MARTINSICURO – Nascondeva un bossolo termosaldato con 2 grammi di eroina nella bocca e quando è stato fermato dagli agenti per un’ispezione ha cercato di parlare il meno possibile per non essere scoperto: lo stratagemma però non è riuscito e V.C. trentenne campano, è stato però tratto in arresto dagli agenti della Questura di Teramo nel corso di un’operazione antidroga che appropriatamente è stata denominata “Acqua in bocca”.

Le Forze dell’Ordine hanno poi effettuato una perquisizione a casa del giovane trovando dodici dosi di eroina in involucri termosaldati e tutto l’occorrente per la preparazione e la vendita dello stupefacente in singole dosi.

Sempre nell’ambito della stessa operazione sono stati effettuati una serie di controlli e perquisizioni in quattro appartamenti di soggetti “a rischio” tra Martinsicuro e Giulianova.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 686 volte, 1 oggi)