SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’azienda di trasporto pubblico locale Start mette a disposizione abbonamenti gratuiti per tutti i 350 sfollati aquilani giunti in città dopo il disastro del 6 aprile scorso. Per molti di loro, soprattutto i più anziani e coloro che non hanno più la loro auto, sarà una facilitazione alla mobilità e al lento e graduale ritorno a una vita normale.
Il numero degli aquilani giunti in città presso gli hotel e le abitazioni private è in continuo aggiornamento. Molti di loro stanno riprendendo il loro lavoro quotidiano, e perciò si stanno organizzando nuove fermate per la zona dell’aquilano sulle tratte di bus Roma-Marche.
Gli hotel con i quali la Prefettura di Ascoli ha firmato le convenzioni per ospitare gli sfollati sono il Quadrifoglio, l’Hotel La Sfinge, l’hotel Il Maestrale e l’Hotel Canguro.
Per quanto riguarda gli aquilani che si trovano in Riviera presso abitazioni private, le forze dell’ordine e la Protezione Civile continuano nell’opera di censimento.
Una equipe di psicologi e psicoterapeuti volontari sono a disposizione del folto gruppo di sfollati. Terranno colloqui individuali e di gruppo per la gestione psicologica dell’emergenza.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 562 volte, 1 oggi)