SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con una ordinanza di alcuni mesi fa, il sindaco Gaspari ha concesso per il primo maggio e il 25 aprile una deroga all’obbligo di chiusura degli esercizi commerciali nei giorni festivi. La deroga riguarda le attività commerciali operanti all’interno del centro e del lungomare entro il limite massimo di 250 metri dalla battigia. La sua ratio sta nel fatto che in quelle date in città potrebbero essere già arrivati numerosi turisti e visitatori.
La Filcams Cigl (lavoratori del commercio, turismo e servizi) non ci sta e per voce di Alessandro Pompei critica il sindaco sostenendo che «nessun lavoratore dipendente del settore commercio è obbligato a prestare il proprio lavoro nei giorni del 25 Aprile e del primo Maggio».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 641 volte, 1 oggi)