SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’Udeur-Popolari entra ufficialmente nella galassia del centrodestra locale. Il partito di Clemente Mastella sosterrà Piero Celani e Guido Castelli rispettivamente alle elezioni provinciali e alle elezioni comunali ascolane.
Intanto si delineano le candidature del Popolo della Libertà nel collegio sambenedettese per le provinciali. Oltre a Pasqualino Piunti, vicepresidente designato in caso di vittoria, hanno il posto assicurato i consiglieri comunali Bruno Gabrielli, Andrea Assenti e Giovanni Poli. Tutti e tre “azzurri”. Così come proveniente dalle fila di Forza Italia è il quinto probabile candidato, Luigi Citeroni.
Per Luigi Ursini (ex An) non ci sarà posto. Nei giorni scorsi lo storico esponente di Alleanza Nazionale aveva pubblicamente offerto la sua candidatura, ma al massimo potrà aspirare al posto di consigliere comunale che gli spetterebbe come primo dei non eletti nelle amministrative del 2006, se Celani vincesse e Pasqualino Piunti come da lui stesso ventilato si dimettesse dal consiglio comunale.

Si completa così la coalizione che appoggia l’ex sindaco di Ascoli per la corsa a Palazzo San Filippo. Ad appoggiare Celani ci sono cinque liste: Pdl, Lega Nord, lista civica “Insieme per il Piceno” (composta dal Movimento Autonomo Piceno dei sindaci di Folignano Pasquale Allevi, di Maltignano Armando Falcioni e di Roccafluvione Giuseppe Mariani; dalla Lista Martinelli con i candidati Domenico Martinelli e Tassotti e altri; poi vi fa parte anche il Movimento dei Moderati di Centro con il sindaco di Cupramarittima, Giuseppe Torquati); Udeur-Popolari; la lista civica Alleanza Territoriale (esponenti fuori dai partiti del centrodestra che non si riconoscono nella Destra di Storace e in Fiamma Tricolore, il cui coordinatore è Mauro Cesari dell’azienda Fifa Security che organizza i servizi di steward e di sicurezza negli stadi).

Alla conferenza stampa nella nuova sede dell’Udeur in via Torino a Porto d’Ascoli c’erano, oltre a Celani, Tablino Campanelli, Piergiorgio Crincoli (coordinatore comunale per Ascoli), Michele Grassi (coordinatore comunale per San Benedetto).
Il 24 aprile Clemente Mastella sarà a San Benedetto e Ascoli per gli incontri della campagna elettorale.
«Il principio fondamentale del nostro partito – afferma Campanelli, già candidato sindaco con una lista civica nel 2006 – è la libertà di espressione all’interno del programma amministrativo che meglio si adatta alle nostre posizioni. Siamo una alternativa centrista e cattolica. Avremo candidati in tutti e 24 i collegi provinciali, i nomi sono in via di definizione ma posso annunciare che ci saranno personaggi di rilievo e molti giovani. Alle comunali di Ascoli appoggiamo Guido Castelli».

Celani esprime soddisfazione per l’alleanza con l’Udeur: «Si tratta di uno storico partito di centro che nasce dalla ex Democrazia Cristiana, come molti di noi. I valori centristi e cattolici in politica non sono appannaggio esclusivo dell’Udc, come proprio l’Udc vuole far credere. L’Udeur è un partito rinnovato, con molti giovani, ed è radicato nel territorio, infatti non ha dovuto faticare per raccogliere le firme e le candidature per presentarsi. Alle ultime amministrative sia ad Ascoli che a San Benedetto ha ottenuto ottimi risultati».

Le proposte dell’Udeur per il territorio provinciale si incentrano sul turismo: «Vogliamo un vero sviluppo del turismo, le strutture della costa sono sicure per quanto riguarda l’emergenza sismica e non c’è ragione di preoccuparsi per i turisti che vogliono venire», affermano Campanelli e Crincoli.
«Chiediamo un forte impulso alla realizzazione di una metropolitana leggera fra Ascoli e San Benedetto, proponiamo l’istituzione di un servizio di autobus scoperti che portino i turisti a visitare le bellezze della provincia».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.564 volte, 1 oggi)