SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Stavolta, davvero, non si può perdere, perché l’ultimo posto diventerebbe quasi una certezza. Nella gara della paura i rossoblu cercano un disperato aggancio al Lecco, al momento terz’ultimo con tre soli punti di vantaggio (in mezzo c’è il Venezia, con una lunghezza sulla Samb). Probabilmente D’Adderio cercherà di cambiare il modulo tattico delle ultime gare, passando al 4-3-2-1. Olivieri dovrebbe essere tra i titolari, e assieme a lui Titone, entrambi a supporto di Cammarata. Alle loro spalle, un trio composto da Palladini, Forò e Traini (Ferrini difficilmente recupererà). Ma al di là dello schieramento in campo, dovrà essere l’ardore dei giocatori (speriamo supportato da quello del pubblico) a salvare la Samb da una tragica retrocessione.
Per quanto riguarda la difesa, la squalifica di Moi e l’infortunio di Caccavale obbligheranno mister D’Adderio a schierare Bonfanti e probabilmente Lanzoni centrali, con il ritorno di Tinazzi a destra e Sirignano a sinistra.
PRO ABRUZZO L’incasso della gara sarà devoluto alle vittime del sisma che ha colpito L’Aquila. A tal proposito la Samb, attraverso il Tenente Cipolloni del Comando dei Vigili ha invitato come ospiti della partita gli sfollati, che si trovano a San Benedetto ma in tutta la Riviera delle Palme e anche nel vicino Abruzzo. Per chi volesse acquistare il biglietto in prevendita, sarà possibile fino alla mattinata di domani (ore 13) rivolgersi all’Ufficio stampa all’interno della sede del club, o anche comprarli ai botteghini sabato, dalle 15 alle 19.
ARBITRO Nella giornata “Pro Abruzzo” capita a fagiolo la presenza di un “fischietto” abruzzese, precisamente di Avezzano. Sarà il signor Aleandro Di Paolo a dirigere l’importante match, coadiuvato da Paolo Evangelista di Avellino e Gennaro Salvio di Napoli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 904 volte, 1 oggi)