PEDASO – Come in una nuova casa, come in una nuova città. Oggi, venerdì 17 aprile, è stato il primo giorno di scuola per otto ragazzi delle 15 famiglie giunte dall’Abruzzo ospitate a Pedaso e Marina di Altidona in seguito al sisma. Tre bimbi alle elementari , due alle scuole materne e tre studenti alle scuole medie stamane sono stati accompagnati dall’assessore ai servizi sociali di Pedaso, Laura Ferretti, e con la sensibile collaborazione di mamme, docenti e Polizia Municipale hanno trovato accoglienza e sostegno dai loro coetanei tra i banchi di scuola. La macchina della solidarietà sta dando i suoi frutti e molto altro si potrà fare. Al loro arrivo le famiglie sono state seguite in ogni loro esigenza dall’amministrazione comunale e dai volontari del gruppo di Protezione civile dell’Unione Comuni Valdaso per prestare loro assistenza e protezione. Inoltre grazie alla collaborazione di personale medico locale è stata prestata assistenza sanitaria e seguito ogni singolo caso.
«Una volta definite le esigenze primarie delle persone e fatto il punto della situazione – sottolinea l’assessore ai servizi sociali del Comune di Pedaso, Laura Ferretti – verranno programmate di concerto con le realtà associative locali iniziative volte all’integrazione di adulti e ragazzi con la comunità locale per fare in modo che si inseriscano sempre di più nel tessuto sociale della nostra realtà. Ringrazio sin d’ora tutti coloro che hanno collaborato nell’accoglienza delle famiglie e quanti contribuiranno anche in futuro».
Alcune associazioni sportive e ricreative locali si sono rese disponibili per fare in modo che ragazzi ed adulti possano trascorrere qualche ora praticando dello sport. Inoltre con la collaborazione di molti cittadini della Valdaso è stato raccolto e consegnato alle famiglie diverso materiale. Servono ancora tute e scarpe da ginnastica, ciabatte, quaderni, cinture, intimo, pantaloni da uomo e altro materiale di abbigliamento sia per bimbi/e che per adulti. Per informazioni si potrà contattare il Gruppo intercomunale di Volontari di protezione civile al numero della centrale operativa 0734.222006 (fino alle ore 14) sia contattando il 320.4309183.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 873 volte, 1 oggi)