COSSIGNANO – Paesaggi, case rurali e natura sono i protagonisti della mostra “Di terra e di aria” della genovese Paola Pedemonte, che viene inaugurata sabato 18 aprile alle 17 presso la Sala delle Culture della Residenza municipale in piazza Umberto I.

L’esposizione, che resterà aperta dal 18 aprile al 3 maggio dalle 16 alle 20, comprende una parte di opere a pastello e carboncino ispirate al paesaggio di Cossignano e dintorni, xilografie a tematiche etniche, ritratti e paesaggi eseguiti a pastello e carboncino per un totale di circa 30 opere. Ogni sezione è descritta da un breve testo ed alcune opere sono corredate di poesie.

«Per la sua ancestrale ricerca iconica – dicono i curatori – sembra un’artista fuori dal tempo, ma con linguaggio contemporaneo, un amanuense del XXI secolo. Personaggio poliedrico, scrive e dipinge opere d’arte di ispirazione biblica. I dipinti, giocati tra realtà e sogno, nella scansione del paesaggio e nella distribuzione dei personaggi, nel sorvegliato cromatismo, nel segno che incide lo spessore materico, testimoniano una stesura laboriosa, una manipolazione sapiente capace di conferire grazia ed eleganza alle cose quotidiane, alle figure umili depositarie di una storia singola e di un’epica collettiva».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 452 volte, 1 oggi)