TERAMO – Giovedì 16 aprile, presso la sala polifunzionale della Provincia di Teramo, a partire dalle ore 10.00, si terrà un convegno di presentazione del Piano d’Area della Media e Bassa Valle del Tordino. I temi principali dell’incontro verteranno in gran parte sull’importanza delle infrastrutture e della produzione, sul rispetto dell’ambiente, sulla centralità urbana e la qualità della vita. Si tratteranno anche i nuclei produttivi organizzati come aree ecologicamente attrezzate, il sistema complesso di viabilità alternativa con piste ciclo-pedonali, stazioni di interscambio per incentivare lo scambio “treno-auto-bici-pedone”, il potenziamento di alcune aree urbane con la localizzazione di servizi pubblici, l’attuazione di politiche di distretto per le aree rurali.

Il Piano d’Area è «uno strumento di pianificazione – afferma il Presidente D’Agostino – che aspira a diventare un punto di riferimento per governare lo sviluppo, aumentare la competitività del territorio, integrare i processi di urbanizzazione nell’ottica della sostenibilità ambientale».

La proposta viene introdotta dal Presidente della Provincia, con la collaborazione di Alfonso Vella, Assessore Urbanistica della Provincia di Teramo, e Francesco Antonelli, dirigente del settore urbanistica e della pianificazione territoriale, al fine di illustrare il Piano d’Area della Media e Bassa Valle del Tordino.

Roberto Mascarucci, Coordinatore scientifico del Gruppo di Progettazione e professore di Urbanistica dell’Università “G.D’Annunzio” di Pescara, mostrerà gli obiettivi e le azioni di una pianificazione strategica condivisa. Il convegno continuerà con l’analisi socio-economico-territoriale della Valle del Tordino, con la partecipazione di Piergiorgio Landini: consulente esterno e professore di economia dell’Università “G. D’Annunzio” di Pescara. In seguito si metterà in luce il sistema della produzione tra nuove centralità ed ambiente, con la presenza di Lorenzo Pignatti: professore di Progettazione dell’Università “G. D’Annunzio” di Pescara.
Sempre nella mattinata di domani si illustreranno le linee guida per il recupero ambientale e paesaggistico del parco fluviale del Tordino, con la collaborazione di Giustino Vallese: consulente esterno dell’Ufficio di Piano. L’importanza del processo di “governance” nell’elaborazione del Piano verrà presentato da Giuliano Di Flavio: coordinatore generale.
Il convegno continuerà con dibattiti ed interventi del caso, al fine di dare consigli utili per il Piano d’Area della Media e bassa Valle del Tordino.

Nelle prime ore del pomeriggio si riprenderà con alcune esperienze e casi studio: “la formazione dei Piani Strutturali Comunali in forma associata all’interno del P.T.C.P”., “l’esperienza del P.T.C.P. della Provincia di Foggia”, “le Metodologie per lo sviluppo sostenibile della Provincia di Modena”, “il “Progetto Conca” della Provincia di Rimini”, “la progettazione urbanistica delle Aree Ecologicamente Attrezzate”, “dal dualismo all’ integrazione tra città e campagna”.

In seguito il tema vertirà sull’attività di pianificazione delle Provincie e conclusioni alle ore 17.45 con Massimo Rossi: Vice Presidente UPI e Responsabile UPI per l’ambiente.

Coordinerà i lavori Pina Manente dell’Ufficio Stampa Provincia di Teramo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 569 volte, 1 oggi)