SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Vero e proprio “blitz” quello operato dal Commissariato di Polizia diretto da Marco Fischetto. Ad essere presi di mira una vasta serie di possibili contravvenzioni alla legalità o a restringimenti di legge. Nel mirino strutture turistiche e locali notoriamente frequentati da giovani.
Si è controllato un residence di Porto d’Ascoli, dove in seguito a perquisizione è stato rinvenuta e sequestrata, occultata all’interno di un locale di servizio, una discreta quantità di stupefacenti (98 grammi di hashish e 81 grammi di cocaina).

I controlli sono stati estesi anche al rispetto degli orari di apertura dei locali e alle loro licenze. Ne è risultata una multa per apertura abusiva (senza autorizzazione stagionale), due multe per intrattenimenti danzanti senza regolare permesso, altri due multe per vendita di super alcolici durante concerti e manifestazioni sportive.

Sul fronte della guida in stato di ebbrezza è stato indagato in stato di libertà un giovane originario di Jesi in base all’articolo 187 del codice della strada. Sempre per quanto riguarda il settore del traffico si segnalano il sequestro di una automobile sprovvista di assicurazione, il ritiro una patente scaduta di validità, il ritiro di una carta di circolazione per mancata revisione del mezzo.

Per quanto riguarda l’accertamento del rispetto dei restringimenti di legge una Volante della Polizia nella notte di venerdì ha bloccato e arrestato in pieno centro il 40 enne pregiudicato sambenedettese Luca M., perché evaso dall’obbligo degli arresti domiciliari cui era ristretto su disposizione dell’autorità giudiziaria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 694 volte, 1 oggi)