COSSIGNANO – Inaugurata la personale di pittura di Franco Zacché. Sabato 4 aprile alle ore 17.30, presso la Sala delle Culture della Residenza municipale di Cossignano ha preso avvio la rassegna primaverile “Incontri con l’Arte” che proseguirà con la mostra della pittrice Paola Pedemonte di Genova. Due artisti per due segmenti di un medesimo percorso narrativo che, attraverso le inedite personali di pittura “Paesaggi marchigiani ed altro” e “Di terra e di aria” contribuiranno, con raro effetto ottico, a dialogare con la natura. L’inaugurazione della personale dell’artista Franco Zacché è stata seguita da molti curiosi ed interessati.

L’evento è iniziato con il saluto e la presentazione del pittore da parte del Sindaco Roberto De Angelis ed è seguito con una presentazione video della raccolta dei quadri esposti, ben oltre quaranta acquarelli e due dipinti ad olio, accompagnata, in sottofondo, dalle note musicali del musicista e filosofo ascolano Giovanni Allevi. Una serie di rappresentazioni paesaggistiche che vanno da Lugano a Venezia, Caorle, Camogli, ai scorci locali di Cossignano, San Benenedetto del Tronto, Grottammare, Pedaso, Altidona, Petritoli, Moresco e Torre di Palme, paesaggi e scorci quest’ultimi da cui l’artista ha tratto ispirazione durante le sue vacanze nella locale provincia di Ascoli Piceno.

Una pittura che si definisce con la spontanea passione di chi ama la bellezza, l’armonia e vuole raccontarla artisticamente. Una grande luminosità nelle varie rappresentazioni, tutte realizzate esclusivamente dal vero. Il pittore, sorridente e felice, a tratti emozionato, ha raccontato come si è avvicinato alla pittura ed in particolare come ha scoperto il fascino della terra marchigiana, della sua variegata e straordinaria bellezza. Ha risposto volentieri alle domande proposte dalla platea che diventava sempre più numerosa. Ha spiegato loro la tecnica pittorica dell’acquerello, la sua versatilità di applicazione, la sua difficoltà nel richiede soprattutto le idee ben chiare su quello che si vuole fare, la sua necessaria velocità di esecuzione. Visibilmente soddisfatto ha ringraziato tutti per l’accoglienza datagli durante la sua permanenza a Cossignano. L’inaugurazione si è conclusa con un “aperitivo d’arte” offerto dalla Pro Loco Cossinea per far degustare vini e sapori locali. Sarà possibile visitare la mostra fino al 17 aprile dalle ore 16 alle ore 20.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.

(Letto 801 volte, 1 oggi)