CUPRA MARITTIMA – Terminata la serie di incontri con le varie associazioni e gruppi presenti nel territorio cuprense, la lista civica “Vivere Cupra” tira le somme.

«Le associazioni sportive – spiega il candidato sindaco Franco Veccia – hanno sostanzialmente denunciato la mancanza di strutture adeguate: ogni sabato pomeriggio i bambini di Cupra sono costretti a svolgere l’attività del Fantathlon nei corridoi dell’edificio scolastico. Per non parlare dello stato dei bagni e del campo utilizzati della Cuprense Calcio nel periodo invernale». Secondo Veccia: «La pallavolo, il pattinaggio, il ciclismo, il tennis sono attività che, nel corso degli ultimi anni, sono cresciute a Cupra Marittima tra mille difficoltà e continui contrasti con l’Amministrazione Comunale».

Per quanto riguarda le associazioni socio-assistenziali, prosegue Veccia, «hanno evidenziato la mancanza di spazi per incontrarsi, prestandosi tra loro le pochissime stanze che hanno a disposizione per le riunioni con i propri associati, come avviene ad esempio per la Società Operaia che presta i propri spazi, o addirittura lo stesso esiguo spazio viene condiviso tra più associazioni. E’ necessario dunque prevedere una figura che coordini i vari progetti, bandi, sovvenzioni, prestiti che vengono erogati dai diversi Enti per far sì che non vadano perse delle preziose cifre messe a disposizione».

«Le associazioni culturali cuprensi – prosegue Veccia nel suo resoconto – sono rimaste deluse per come, in tutti questi anni, la cultura sia stata poco valorizzata a Cupra e di quante occasioni si siano perse per acquisire, al patrimonio comunale, tante strutture di interesse e peso storico, architettonico e culturale, facendo emergere la necessità di un coordinamento tra le varie attività e associazioni».

Il candidato tocca anche il tema dell’archeologia: «L’esigenza dell’Archeoclub invece è stata quella dell’istituzione di un assessorato all’Archeologia, poiché il parco archeologico di cui siamo dotati è e deve essere una realtà di ricchezza in ogni settore, e favorire lo sviluppo non solo della cultura, ma anche del turismo e delle attività commerciali ad esso collegate».

«Con le realtà ecclesiali – conclude Veccia – si è invece affrontato il discorso legato al progetto della lista civica Vivere Cupra di organizzare e promuovere un corso di formazione alla vita politica e amministrativa che partirà presumibilmente nel prossimo mese di giugno».

La Lista Civica Vivere Cupra informa che prossimamente incontrerà i Comitati di Quartiere. Nel frattempo è po visitare il sito della Lista Civica, all’indirizzo www.viverecupra.it che sarà accessibile già nei prossimi giorni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 901 volte, 1 oggi)