SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le brutte figure si possono fare, o si possono paventare: a volte anche il secondo caso potrebbe essere peggiore del primo. La Samb, naturalmente, partirà alla volta di Sesto San Giovanni, dove domani, sabato di Pasqua, affronterà in uno scontro diretto la Pro Sesto. Si è finalmente risolto il “giallo” sul pagamento della trasferta, poiché i Tormenti, ostinatissimi, ribadiscono il “no” al versamento di un ulteriore euro (oltre quelli relativi agli stipendi) per la gestione del club. Come se, nel caso la Samb retrocedesse, non fosse per loro un deprezzamento del bene (la Samb, appunto) che è e resta e resterà di loro proprietà.
Così il pullman è stato trovato dall’agenzia di viaggi Pertur, che poi emetterà regolare fattura. Il denaro dell’albergo, invece, arriverà dal conto corrente della società, come prassi e come logico. Occorre capire perché e a chi convenga questo polverone, anche perché basterebbero un paio di telefonate “silenziose” per evitare tanto trambusto.
ARBITRO A dirigere Pro Sesto-Samb è stato designato il fischietto di San Donà Di Piave Andrea De Faveri con gli assistenti Paolino Deriu e Romina Santuari di Trento.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 992 volte, 1 oggi)