L’AQUILA – Sospeso il pagamento delle bollette telefoniche per i terremotati dell’Aquila, e sono in arrivo, fornite dagli operatori, telefoni mobili e ricariche gratuite.

Ad annunciarlo è stato il Ministro per lo Sviluppo Economico Scajola, precisando che le iniziative sono state definite in un tavolo di coordinamento ha cui hanno partecipato i principali operatori di telefonia per attuare misure a sostegno della popolazione colpita dal sisma.

Le nuove misure saranno attivate dagli operatori già nelle prossime ore: «E’ stato deciso – si legge in una nota – di mettere a disposizione del Dipartimento della Protezione Civile un pacchetto di 30 mila ricariche da distribuire ai cittadini sfollati dell’Aquila e provincia, di importo pari a 20 euro, oltre a cellulari e totem adibiti alla ricarica di apparecchiature elettriche nelle quantità ritenute necessarie dalla Protezione civile e che saranno dalla stessa distribuiti. Si è inoltre deciso di procedere alla sospensione delle bollette telefoniche, fissa e mobile, per il bimestre in corso in tutta l’area interessata dal sisma».
Il Ministro inoltre ringrazia «gli operatori di telecomunicazioni per la rapidità e l’impegno con cui, sin dalle prime ore e ciascuno per la propria parte, hanno dato un importante supporto strategico alla Protezione civile, garantendo la continuità delle comunicazioni e offrendo alla popolazione così duramente colpita dal terremoto la disponibilità di credito telefonico».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 542 volte, 1 oggi)