da Riviera Oggi numero 770
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Felici e contenti? Sembra di sì. Un po’ tutti. I Tormenti, i quali non sanno come raffreddare la patata bollente, un po’ incapaci di gestirla, un po’ isolati, un po’ (tanto) disperati. I tifosi, che, nella situazione caotica, si sono responsabilizzati e hanno tirato fuori l’orgoglio, per ora, tuttavia, lasciato fuori dallo stadio.
Sembra che si voglia praticare quel vecchio detto in base al quale il marito, per far dispetto alla moglie, si priva di ciò che è in lui sacro.
Ah, dimenticavamo: l’amministrazione comunale non dà una mano a nessuno, al di là delle trasferte in cui si impegna a partecipare l’assessore Eldo Fanini (ci sembra, però, che sia un atteggiamento più da tifoso che da amministratore). Il Comune si incaglia sugli stadi: non sa dire alla Fondazione Carisap cosa fare del Ballarin, figuriamoci se in tre anni di tempo possano aver pensato di sbrogliare la matassa Riviera delle Palme…
Scusate se ce ne dimenticavamo: la D’Adderio band perde i pezzi, incassa un gol ad ogni tiro in porta ed è lì lì per sprofondare. Chissà se a qualcuno interessa ancora.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 898 volte, 1 oggi)