SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo il disastroso terremoto che ha devastato gran parte della provincia de L’Aquila, la Caritas Diocesana che risiede in via Madonna della Pietà, 111, si è subito attivata per assistere gli sfollati che hanno scelto di risiedere provvisoriamente nella nostra città. Ha messo a disposizione i vari locali di recente fabbricazione nei piani sopraelevati della propria residenza e si sta prodigando nella ricerca di altri appartamenti che si possono rendere disponibile.

Più che generi di prima necessità, in questo momento c’è necessità di denaro, ed è per questo che viene aperta una sottoscrizione sul c.c.p. n. 11325636 intestato a Caritas Diocesana, Via Madonna della Pietà 111. S.Benedetto del Tronto (causale Terremoto Abruzzo).

Come sempre, verrà reso conto di questa raccolta e come sarà impiegata.

Inoltre la Cei (Conferenza Episcopale Italiana) ha indetto una colletta nazionale, da tenersi in tutte le chiese italiane il 19 aprile 2009, domenica in albis, come segno di solidarietà e di partecipazione di tutti i credenti ai bisogni materiali della gente abruzzese. Tutte le parrocchie si sono impegnate in questa colletta il cui risultato sarà gestito dalla Caritas Diocesana.

Intanto la Presidenza della Cei ha disposto lo stanziamento di tre milioni di euro dai fondi dell’otto per mille per iniziative di carità di rilievo nazionale. Erogato tramite la Caritas Italiana, a cui ha affidato il coordinamento degli interventi locali.

CARITAS

Via Madonna della Pietà, 111

63039 S. Benedetto del Tronto (AP)

Tel. 0735/588286 – Fax 0735/588987

e-mail: caritasbt@libero.it – sito www.caritas-sbt.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 518 volte, 1 oggi)