ASCOLI PICENO- Truffa aggravata ed esercizio abusivo dell’attività di promotore finanziario: non si era fatto mancare niente in quanto a titoli poco raccomandabili l’ormai famoso signor P.O., originario di Montottone (A.P.)

Le Fiamme Gialle, già nel 2007 lo avevano tratto in arresto portando alla luce l’ingente truffa in danno di oltre un centinaio di risparmiatori; le prime conclusioni investigative avevano portato in un primo momento al sequestro di tutte le disponibilità bancarie del soggetto. Mentre gli altri tre complici si erano dovuti “accontentare” della denuncia a piede libero per il reato di truffa aggravata.

L’operazione e le indagini dell’operazione “Empty Promises” (promesse fasulle n.d.r) dirette dal P.M. Raffaele Iannella della Procura di Fermo – hanno infatti consentito di quantificare in complessivi 4.200.000 euro l’entità dell’ingente truffa perpetrata da P.O. il quale, nel giro di qualche anno e con la complicità di altre persone, era riuscito a truffare un “piccolo esercito” di risparmiatori.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 740 volte, 1 oggi)