GROTTAMMARE – Organizzato da “Aureum”, l’associazione di operatori economici grottammaresi, il pomeriggio di sabato 11 aprile sarà all’insegna dell’intrattenimento, ma anche della solidarietà.

Organizzato in collaborazione con gli assessorati alle Attività Produttive e Cultura e Turismo, il pomeriggio vedrà diverse iniziative come i giochi popolari e la distribuzione di specialità al cioccolato, in piazza Fazzini, a partire dalle 15.

L’iniziativa ha l’ulteriore finalità di  promuovere e sostenere la raccolta di fondi lanciata ieri dall’amministrazione comunale a favore delle comunità abruzzesi colpite dal terremoto, come fa sapere il presidente Enrico Ciarrocchi: «Ci appoggiamo alla sensibilità dell’amministrazione comunale e contribuiremo a questo progetto. E’ una realtà a noi vicina, è giusto essere presenti. I proventi della lotteria che abbiamo abbinato alla manifestazione di sabato verranno interamente versati sul conto pro-terremotati».

Ed ecco il programma:  alle 15 apertura del Mercatino Artigianale Artistico, a seguire, giochi popolari  in piazza, come gara di uova “scoccetta”, rottura delle pigne, tiro alla fune e uovo col cucchiaio. La partecipazione ai giochi è gratuita, in palio uova di cioccolato, colombe pasquali e salami. Alle 18 ci sarà la rottura del grande uovo di cioccolato di 2 metri e venti di altezza e distribuzione gratuita a tutti i presenti di cioccolata e di maritozzo gigante con nutella e panna offerto dai commercianti di Grottammare.

Infine alle 19 si terrà l’estrazione della lotteria. I premi in palio sono 3 uova di cioccolato di grandi dimensioni e 2 cesti pasquali; i biglietti si trovano nella maggior parte delle strutture commerciali di Grottammare, al costo di 1 euro.

«Ringraziamo l’associazione Aureum perché si sta dimostrando un ottimo organismo per rivitalizzare le attività produttive grottammaresi – dichiara l’assessore alle Attività produttive, Cesare Carboni – partecipando all’ideazione e all’organizzazione di manifestazioni è utile a spingere questo commercio locale che langue, un po’ per la crisi un po’ per altre ragioni. Per questo evento, speriamo, in particolare, in una larga partecipazione dei bambini».

«Sarà l’occasione per divertirsi e al contempo riscoprire abitudini ormai perdute – aggiunge l’assessore alla Cultura, Enrico Piergallini – giochi dimenticati da condividere con i nonni. Questa iniziativa è la dimostrazione di come la cultura possa essere un volano anche per l’attività commerciale. L’esistenza dell’associazione Aureum ci consentirà in futuro di incrementare la frequenza di simili iniziative».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 565 volte, 1 oggi)