ASCOLI PICENO – Inquietudine e paura: quando è accaduto a L’Aquila è sotto gli occhi – e nel cuore – di tutti, ma anche nel capoluogo piceno oramai la tensione è molto alta: nella notte sono state avvertite ben tre scosse di terremoto, cosa che non era avvenuta neanche durante il sisma che colpì Marche e Umbria nel 1997.
La prima, attorno alle 23,40, non ha causato particolari allarmi, mentre alle 5,15 del mattino tutta la popolazione residente si è svegliata, come nella tragica notte di lunedì scorso. La terza invece, breve ma intensa, è stata avvertita attorno alle 6,30. Ad Ascoli (ma anche, ad esempio, a Teramo, e in molti paesi dell’entroterra piceno e abruzzese), molte persone dormono nelle automobili per il terrore di una nuova e più vicina scossa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.699 volte, 1 oggi)