GROTTAMMARE – «Fino a quattro, cinque anni fa era impensabile, non avevamo neanche una biblioteca, figuriamoci una mediateca. È una grossa chicca che offre un segnale preciso, quello di una biblioteca che non è polverosa, ma innovativa, viva, che diventa il cuore pulsante di Grottammare». È il commento del sindaco Luigi Merli, in merito alla mediateca che verrà inaugurata domenica 19 aprile dalle 17,30, con diverse iniziative.

Si dà il via alla domenica mediatica alle 17,30, al Teatro dell’arancio, con l’incontro che rientra nella programmazione provinciale “Saggi e paesaggi”, con il regista cinematografico Giuseppe Piccioni. Si proseguirà alle 19,30 con il taglio del nastro della nuova mediateca, presso la biblioteca Rivosecchi e a seguire, dalle 20 circa in poi fino alle 24, con la proiezione de “Le Marche nel cinema”, ovvero un montaggio di sequenze tratte da film girati nella nostra Regione, montato dall’associazione Blow-Up con il supporto di Michele Rossi, che ha curato anche l’immagine della mediateca ed ideato il logo.

È un progetto di certo importante che ha visto la collaborazione fra pubblico e privato, che ha messo in gioco diverse forze e competenze, utili al raggiungimento dell’obiettivo, progetto che punta non solo all’utilizzo provinciale, ma anche regionale.

«La crescita così rilevante del sistema culturale grottammarese – commenta l’assessore provinciale alla cultura Olimpia Gobbi – sta ad indicare la crescita del sistema provinciale, perché quando ci si aggrega, non si ottengono soltanto somme aritmetiche, ma ci si potenzia e si ottengono grandi risultati».

La mediateca disporrà di ben 18 mila titoli, il fondo cinematografico di Gabriele Brancatelli, di cui il più storico risale al 1890, fino ad arrivare ai titoli più recenti, comprende filmografie complete ad uso e consumo non soltanto degli appassionati, ma soprattutto delle scuole. A corredo anche diverse riviste e cataloghi, e un servizio di consulenza offerto direttamente dall’associazione The last movie, che gestirà la mediateca (giorni di apertura saranno martedì, giovedì e sabato, dalle 15 alle 19).

L’iscrizione alla mediateca avrà un costo annuale di 20 euro con la possibilità di visionare le VHS e i DVD direttamente dal proprio domicilio, esclusi alcuni titoli di particolare prestigio che verranno impiegati per la visione su richiesta, ad esempio delle scuole.

Maggiori approfondimenti su Riviera Oggi in edicola da martedì 8 aprile.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 700 volte, 1 oggi)