SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riprendere il proprio lavoro quotidiano è un modo per uscire dalla tragedia e cercare di dimenticare le immagini di morte e distruzione che la natura maligna ha riservato ai propri destini.

E allora va senz’altro elogiata l’opera del Comune, delle associazioni di categoria e degli ambulanti sambenedettesi, che ospiteranno nel mercato settimanale rivierasco sei commercianti ambulanti aquilani, che fino al maledetto sisma hanno lavorato nel mercato di piazza Duomo. Nel capoluogo abruzzese il mercato in piazza era aperto tutti i giorni della settimana prima di quel tragico 6 aprile, e tutti ne andavano molto fieri (leggi qui).
Grazie all’intermediazione di un ambulante che opera sia a San Benedetto che a l’Aquila, già da venerdì prossimo 10 aprile, dunque, sei ambulanti troveranno posto per vendere i propri prodotti presso il mercato infrasettimanale sambenedettese, posizionati in via Marsala.

L’accordo sulle modalità è stato raggiunto mercoledì mattina nel corso di un incontro al quale hanno partecipato l’assessore alle Attività produttive Domenico Mozzoni, i rappresentanti di Confcommercio, Confesercenti, Cidec, funzionari del Comune, compreso un rappresentante della Polizia municipale.

La partecipazione al mercato di San Benedetto non intacca in alcun modo il diritto degli altri ambulanti già presenti, in quanto l’area di vendita verrà semplicemente ampliata, per una durata che verrà stabilita successivamente. Gli ambulanti ammessi sono commercianti di generi non alimentari.

L’intermediario ha ringraziato tutti i rappresentanti del Comune di San Benedetto per la grande tempestività con cui è stato permesso ai suoi colleghi di poter continuare il lavoro in riviera.

NEGLI ALTRI COMUNI Il sindaco Gaspari, come soggetto capofila della conferenza dei sindaci del comprensorio sambenedettese, si farà promotore del coinvolgimento dei Comuni vicini per quanto riguarda lo stesso argomento. Sicuramente non mancherà l’offerta di solidarietà ai fratelli abruzzesi anche nel resto della Riviera.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.704 volte, 1 oggi)