CUPRA MARITTIMA – Ancora polemiche sul progetto di allevamento di avifauna da realizzarsi nella valle di San Egidio di Cupra Marittima. Ora il comitato di Piazza di Coso afferma che: «Nella relazione agronomica allegata al progetto a pagina 7 si legge che una parte degli animali verranno anche lavorati e trasformati e le carni vendute nello spaccio aziendale da realizzare».

«La zona – ricordano dal comitato – è tutelata dalla Comunità Europea con due vincoli ambientali, “Sito di Importanza Comunitaria” e “Zona di Protezione Speciale”, introdotti per tutelare e preservare la macchia mediterranea presente ed ancora intatta della zona, ed emergenze vegetazionali come il mirto, unica presenza in tutte le Marche, e l’erica multiflora».

Secondo il Comitato: «Quando il sindaco ha presentato il progetto in un’assemblea pubblica, sono stati registrati diversi interventi di cittadini, tutti contrari alla realizzazione del mega allevamento. Il Sindaco tenta la strumentalizzazione politica della vicenda dicendo che i cittadini contrari al progetto sarebbero semplicemente avversari politici alle prossime elezioni Comunali».

Il Comitato si augura che «alle prossime elezioni Comunali siano presenti candidati e liste contrari alla realizzazione del progetto, ma respingiamo la strumentalizzazione in quanto non abbiamo una collocazione politica, ma solo a cuore la salvaguardia del territorio, il futuro delle sue attività e la qualità della vita dei cittadini».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.

(Letto 473 volte, 1 oggi)