SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è tenuta presso la Fiera di Rimini, dall’1 al 3 Aprile, la nona edizione di EuroP.A., il salone nazionale delle autonomie locali, un’importante vetrina per le novità nel campo di enti locali e pubbliche amministrazioni.

Grazie all’organizzazione del Gruppo Maggioli e sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, durante quest’importante evento sono stati presentati i progetti realizzati da circa 350 enti pubblici, associazioni e aziende private, selezionati per un concorso diviso in sezioni: “E-Gov”, “Iqu – Innovazione e qualità urbana”, “Innovazione nei servizi sociali”, “Comunicazione sociale” e “Comuni.it”.

Dei sei premi a menzione speciale “Innovazione nei servizi sociali – Città di Rimini” uno è stato assegnato al progetto “Mai più soli” della Cooperativa Capitani Coraggiosi di San Benedetto del Tronto, in quanto “miglior progetto per azioni positive d’inclusione sociale”.

Finanziato dalla Fondazione Carisap, il programma “Mai più soli” è stato avviato per aiutare i soggetti svantaggiati ad inserirsi nel mondo del lavoro. Il messaggio sociale che si intende divulgare con esso è che nessuna persona è inutile alla società, ma che tutti concorrono al bene collettivo anche tramite la riconquistata stima di sé attraverso l’attività lavorativa. Il progetto, infatti, è nato per l’inserimento o il re-inserimento nel mercato del lavoro di ex alcolisti, portatori di handicap fisici e mentali, ex detenuti, cittadini extracomunitari, nomadi, ex tossicodipendenti, sieropositivi da HIV, persone inquadrabili nei fenomeni di nuova povertà e persone che intendono uscire dal percorso della prostituzione.

Nato nel 2003 sotto forma di volontariato, il servizio è cresciuto nel numero di coloro che ne hanno usufruito, tanto che un anno dopo è sorto il “Centro di Sussidiarietà – Mai più soli” di San Benedetto del Tronto. L’improvviso e inaspettato aumento del numero degli utenti ha comportato un lavoro maggiore sotto il profilo professionale e un aumento del personale addetto. Singoli individui, famiglie, Enti pubblici e Enti privati  ne hanno fatto un punto di riferimento importante per la Provincia di Ascoli Piceno, tanto che alcuni Comuni si sono dotati di sportelli “Mai più soli”, ospitando gli operatori del centro.

L’innovazione del progetto consiste nella formazione della persona, potenziata (enpowerment) nel controllo attivo della propria vita e delle proprie esperienze di crescita verso il lavoro attivo. L’integrazione tra pubblico e privato rende “Mai più soli” un servizio vincente in termini di riuscita, basti considerare i 160 percorsi individuali di inserimento lavorativo conclusi con successo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 850 volte, 1 oggi)