ANCONA – Il dirigente della Protezione civile delle Marche Roberto Oreficini e la colonna mobile regionale della Protezione civile sono partiti per L’Aquila. Con loro ci sono una sessantina di volontari, e mezzi e attrezzature per allestire un ospedale da campo e una tendopoli per i terremotati. Il Comando regionale dei Vigili del fuoco ha inviato 60 uomini e 40 mezzi, dotati di telecamere per il rilevamento di persone sotto le strutture crollate. Dieci tecnici della Provincia di Ancona sono pronti a partire, mentre il presidente della giunta e quello del consiglio regionale assicurano «il massimo aiuto alle popolazioni colpite».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.148 volte, 1 oggi)