SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gli ultras tiferanno fuori dai cancelli, pronti a fare un a colletta per sostenere le spese della squadra. Altri tifosi entreranno. Non si sa se in tribuna sarà presente qualcuno della società o un suo rappresentante (per la prima volta, domenica scorsa, Tormenti non ha seguito la squadra nella trasferta di Monza). L’assessore allo Sport Fanini e presumibilmente il sindaco Gaspari invece saranno al loro posto, per il sostegno “morale” ai rossoblu (tuttavia vale la pena chiedere: ma cosa dobbiamo fare dello stadio e del suo intorno? Possibile che una struttura del genere debba essere sfruttata solo 17 volte l’anno? Al di là degli interventi previsti dalla legge, l’amministrazione comunale – come la precedente – ha una propria idea su quale ipotesi di sviluppo dare al Riviera delle Palme? O invece si aspetta semplicemente… cosa?). L’imprenditoria locale non si coagula (mai). E domenica, ecco Samb-Cremonese, partita che incredibilmente potrebbe risucchiare i lombardi in zona play-out (e dire che erano i favoriti ad inizio campionato) e portare la Samb a cinque punti dalla salvezza (a sole sei gare dalla fine).
Ecco tutti gli ingredienti di questo ennesimo capitolo in rossoblu, complicato e confuso, con lo spettro della possibile non iscrizione al prossimo campionato se i Tormenti resteranno soli e se vorranno dare seguito alle dichiarazioni di una settimana fa. Ricordando, tra l’altro, il rischio di retrocedere sul campo, direttamente o agli spareggi (le “sciagure” di altre squadre del girone, come il Venezia, già penalizzato di quattro punti, e addirittura la capolista Pro Patria, dichiarata fallita e che rischia la Serie D o l’Eccellenza, potrebbero però essere il classico salvagente d’emergenza).
La speranza è che contro i grigiorossi di mister Iaconi, subentrato a Mondonico, i rossoblu (problemi per Ferrini) sfoderino un’altra bella prestazione (anche con il Ravenna, risultato a parte, fu tale) e facciano tornare il sorriso ai tifosi rossoblu, e magari a coloro che, attorno, possono concorrere a risolvere i problemi della Samb.
ARBITRO L’incontro sarà diretto da Fabio Manera, arbitro della sezione di Castelfranco Veneto, che sarà coadiuvato da Fasto Vuolo di Nocera Inferiore e Italo Paglione di Campobasso.
RITIRO Come d’abitudine, i rossoblu pernotteranno all’Hotel La Perla di Cupra dell’imprenditore Sergio Spina, sempre molto vicino alle sorti della squadra. Molti tifosi rossoblu lo vorrebbero come presidente rossoblu, chissà.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.127 volte, 1 oggi)