MARTINSICURO – Oltre 800 atleti hanno partecipato alla nona edizione della Maratona dell’Adriatico che si è svolta domenica 29 marzo sul lungomare di Villa Rosa. Un risultato che riempie di soddisfazione gli organizzatori Mario Ricci, Luigi Chiodi e Francesco Cianciarelli.

«La manifestazione è andata al di là di ogni più rosea aspettativa – ha dichiarato Cianciarelli – dato che nelle precedenti edizioni non avevamo mai superato il tetto dei 500 partecipanti: un numero comunque considerevole dal momento che arrivano podisti da tutte le regioni italiane. Per il prossimo anno comunque ci prefiggiamo un nuovo ambizioso traguardo: arrivare alle mille presenze».

La maratona si è svolta nel classico percorso dei 42,195 chilometri, ed ha compreso anche un tratto di lungomare truentino. Oltre alle competizioni per sportivi amatoriali e ragazzi, costituite da percorsi più brevi, per la prima volta quest’anno si è tenuta anche una maratona dedicata ai diversamente abili. Alla manifestazione era presente anche il tecnico della Nazionale Azzurra Maurizio Riccitelli e la campionessa del mondo 3000 mt indoor Genny Di Napoli.

La maratona è stata vinta dal marocchino Abdelhafid Elhachlimi (della società sportiva Avis Imola), secondo invece si è classificato Alessandro Novaria (Vomano). Prima fra le donne è stata Maria Grazia Navachia (Atp Torino), seguita da Rita Mascitti, (Avis San Benedetto del Tronto) e Giovanna Cavalli (Como). Nella gara dei diversamente abili primo è arrivato Mauro Cratassa (Vitersport di Viterbo), seguito da Giuseppe Murolo e Luca Buraccioni (Viterbo) e da Andrea Accordi (Ascoli Piceno).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 702 volte, 1 oggi)