SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Venerdi scorso in via Alessandro Volta nei pressi di un’area destinata a parcheggio i poliziotti del locale commissariato hanno individuato dopo diversi appostamenti una giovane pregiudicata. Gli investigatori  avevano da diversi giorni registrato i rapidi e continui contatti con alcuni tossicodipendenti della città in quel punto d’incontro. I poliziotti, individuata la donna, l’hanno immobilizzata e dal successivo controllo hanno rinvenuto diverse dosi di sostanza stupefacente. L’attività di Polizia, al termine della perquisizione, estesa anche all’abitazione della donna, consentiva di rinvenire e sequestrare 70 grammi circa di eroina, confezionata e pronta per essere ceduta, 70 euro, diversi cellulari provento dell’attività di spaccio e un bilancino di precisione usato per confezionare le dosi di stupefacente. L’attività di Polizia si è conclusa con l’arresto di S. Anna, sambenedettese del 1975, per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e ricettazione. L’arrestata, su disposizione della Procura della Repubblica di Ascoli Piceno è stato ristretta presso la locale Casa Circondariale di Teramo.
Nella giornata di lunedì si è tenuta l’udienza di convalida dell’attività di Polizia che per il magistrato è risultata completamente corretta.
Il giudice ha disposto la custodia cautelare in carcere per la donna, in considerazione dei suoi innumerevoli precedenti, in attesa dell’udienza nella quale quantificare la pena detentiva definitiva.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.447 volte, 1 oggi)