SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Anche San Benedetto ha la sua pinacoteca. Ad annunciarlo è l’assessore alla cultura Margherita Sorge che, insieme al suo staff composto dal direttore dei servizi biblioteche e musei Roberta Spinelli, dal responsabile delle attività museali Alessandro Amadio e dal dirigente del settore cultura, sport e turismo Renata Brancadori, si sono occupati della mostra.
«Si tratta di un’iniziativa – spiega la Sorge – che andrà a completare l’offerta culturale della città. Saranno esposti opere di proprietà del Comune che si trovavano negli uffici pubblici, negli archivi comunali. Sono in totale 40 quadri di Alfred Châtelain, 3 di Adolfo De Carolis e 7 di Armando Marchegiani che nei loro quadri hanno rappresentato il mare di San Benedetto».
La struttura infatti, la cui sistemazione è costata al Comune meno di 20 mila euro, verrà inaugurata sabato 4 aprile alle 17 e si chiamerà “Pinacoteca del Mare”.
«Per l’occasione – spiega ancora la Sorge – verrà inaugurata di nuovo la stanza sotterranea del palazzo Bice Piacentini che sarà chiamata “sala delle poesie”, inoltre l’archivio storico è stato ri arredato come se fosse lo studio di Bice Piacentini».
Aggiunge l’assessore: «Il giorno dell’inaugurazione poi saranno presenti gli eredi degli artisiti: Donatella De Carolis e Didier Châtelain. quest’ultimo in particolare donerà al Comune un quadro realizzato appunto dallo zio che rappresenta il mare».
A proposito dell’evento interviene il sindaco Giovanni Gaspari: «Nel settore della cultura abbiamo inaugurato diverse infrastrutture importanti. La prossima sarà l’apertura, presso la ex scuola Castello del Paese Alto del centro di ricerca Cimbas».
L’apertura della pinacoteca ha visto l’impegno anche del Comitato Comunale Arti Visive, di Gino Troli, Cesare Caselli e Cristiano Marchegiani che hanno scritto i testi. Anche le famiglie Sciocchetti e De Carolis hanno dato il loro contributo prestano due quadri di Langhi che verranno esposti per tutta l’estate.
All’inaugurazione saranno presenti lo scrittore Erri De Luca, l’assessore alla cultura della Provincia di Ascoli e il Monsignor Gervaso Gestori.
La pinacoteca de Mare sarà accessibile venerdì e sabato dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20. Mentre la domenica sarà accessibile dalle 17 alle 20.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 738 volte, 1 oggi)