ASCOLI PICENO – Quasi due chili (per la precisione 1.870 grammi) di cocaina purissima. Tanto è stato sequestrato dalle Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria di Ascoli Piceno che hanno arrestato, nell’operazione, un cittadino macedone di 31 anni, residente a Grottazzolina. J. A. (queste le sue opinioni) è stato fermato venerdì sera nell’ambito di un posto di blocco istituito lungo la fascia costiera del fermano, e, a seguito del controllo, hanno rinvenuto lo stupefacente, sottovuoto, in numerosi cilindri avvolti grossolanamente in scotch per pacchi, contenuti all’interno di un sacchetto di cellophane riportante il marchio di un noto discount.
Per il macedone – al quale è stata sequestrata anche l’autovettura – è scattato immediatamente l’arresto per la flagranza e si trova ora presso il Carcere di Marino del Tronto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria; nella mattinata odierna il Pm. della Procura di Fermo – la dottoressa Iolanda Daniela Chimenti – ha richiesto ed ottenuto dal Gip del Tribunale di Fermo la convalida dell’arresto, per la quale il medesimo Gip ha disposto la custodia cautelare in carcere del macedone.
Ingente il valore della sostanza sequestrata che, qualora immessa sul mercato – peraltro debitamente tagliata con altre sostanze, in virtù del proprio grado purezza – avrebbe consentito di ricavare circa 250.000 euro.
Si tratta di uno dei sequestri più rilevanti di cocaina operati dalle Fiamme Gialle del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Ascoli Piceno, che testimonia il particolare impegno sempre riversato al contesto, caratterizzato da connessi riflessi di pericolosità sociale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.589 volte, 1 oggi)