SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sembra rispettata la promessa di dell’imprenditore Vincenzo Ciulla che ha preso in mano le sorti dell’ex Foodinvest. Dal 6 aprile infatti il sito industriale di San Benedetto del Tronto riprenderà a produrre con la nuova denominazione di Ortofrost.
Si avvarrà di 32 addetti, ma altri 50 lavoratori ex Foodinvest restano in cassa integrazione straordinaria e pare che per loro sia difficile il reinserimento nell’attività produttiva, almeno nel breve periodo. L’auspicio del sindacato Ugl e’ che la Ortofrost vari un piano industriale per la ricollocazione di tutti i dipendenti.
Per la vicenda Ortofrost infatti la stessa Regione Marche nelle settimane scorse aveva garantito le risorse per la cassa integrazione proprio nel caso la ripresa del lavoro non fosse riuscita per aprile.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.282 volte, 1 oggi)