SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Prima della firma per la convenzione che fa passare in capo al Comune la gestione della darsena turistica, Gaspari e gli assessori comunali Canducci, Capriotti, Di Francesco, Emili, Fanini, Mozzoni, Sestri hanno incontrato il presidente della giunta regionale Gian Mario Spacca, accompagnato dagli assessori Donati (Piceno) e Rocchi (Infrastrutture).

Nel corso del colloquio, svolto nell’ufficio del sindaco, gli amministratori sambenedettesi hanno ricordato al presidente Spacca le priorità locali, dalle infrastrutture stradali e portuali (compreso l’allargamento dello scalo di alaggio e un progetto di scambio intermodale ferro-gomma nella zona della stazione ferroviaria), alla politica abitativa, a quella sanitaria. Su tutti i punti Spacca ha assicurato l’attenzione della Regione, non soltanto per futuri progetti, ma con procedimenti già avviati e fondi disponibili. In particolare, l’obiettivo di frenare la “mobilità passiva” a nord e a sud delle Marche porterà ad appositi investimenti e alla costituzione di una “azienda ospedaliera integrata”. Per progetti come quello sullo scalo d’alaggio, il Comune di San Benedetto dovrà partecipare ad un apposito bando regionale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 573 volte, 1 oggi)