GROTTAMMARE – Patron Pignotti dopo la sconfitta con la Recanatese esordisce stigmatizzando i sospetti: «Arbitraggio prevenuto? No, se pensassi questo sarebbe il fallimento dei miei 12 anni di presidenza, avrei sprecato il mio tempo. Invece penso che l’arbitro non abbia sbagliato volontariamente ma semplicemente non era all’altezza. Noi dobbiamo pensare a mettere in campo i valori, gli atteggiamenti giusti, compattarci e unirci. Lotteremo fino alla fine non ci diamo per vinti ancora».
Esordisce con realismo poi il tecnico Scarfone: «Purtroppo siamo ultimi e questo è un dato di fatto. Con questa posizione di classifica, bisogna subire arbitri che ci bersagliano che si accaniscono come se ci considerassero spacciati o vittime sacrificali con le quali si possono commettere errori. Comunque ce la dobbiamo prendere anche con noi stessi. Abbiamo disputato oggi un buon primo tempo e un ottimo inizio di ripresa poi siamo un po’ calati. Comunque anche avessimo vinto non sarebbe cambiato moltissimo in quanto a rincorsa. Ora però non abbiamo scelta, bisogna andare a vincere a Vasto, andare giù per pareggiare non servirebbe a nulla». Poi conclude lanciando una frecciatina e un appello sfogo verso il mondo arbitrale soprattutto: «Speriamo di avere nelle restanti gare il giusto in campo».
Desolato e senza parole il responsabile dell’area tecnica, espulso dall’arbitro, Pino Aniello: «Non so più che dire anche oggi non meritavamo di perdere, ma ho rivisto il solito film andato in onda spesso quest’anno al Pirani con un mix di ingenuità, nostra episodi sfortunati conditi da clamorose sviste o decisioni arbitrali. Ad esempio c’era un rigore netto per noi o quanto meno un fallo da ultimo uomo ai nostri danni ed invece l’arbitro ha invertito il fallo combinandoci una simulazione e poi ha dato ai nostri avversari un rigore dubbio e un po generoso. Ma comunque noi ci mettiamo anche del nostro in virtù del nostro debole aspetto caratteriale. Facciamo molta fatica a segnare e dopo aver trovato il gol in chiusura di primo tempo non abbiamo saputo gestirlo».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 445 volte, 1 oggi)