PALLADINI: adesso vincere con la Cremonese diventa determinante per il nostro futuro. Dobbiamo guardare solo le squadre che stanno dietro di noi per evitare l’ultimo posto, quelle davanti non ci interessano. Confermo che abbiamo pagato di tasca nostra l’albergo di Giussano ma sono contento perché ci porta fortuna: infatti anche nell’occasione della vittoriosa trasferta di Lecco vi soggiornammo.
TINAZZI: dobbiamo ripartire dalla partita di oggi, soprattutto dal punto di vista caratteriale. Comunque anche nelle ultime due partite di Padova e con il Ravenna non avevamo demeritato. Oggi dopo il nostro gol abbiamo difeso la vittoria con il coltello tra i denti. Mi è dispiaciuta molto l’esclusione di domenica scorsa ma l’ho accettata da professionista perché io mi metto a disposizione della squadra. E’ stata comunque la prima volta in tre anni che non giocavo per scelta tecnica.
APUZZO: sognavo un esordio diverso per me che da un anno non giocavo, anche se durante gli allenamenti mi sono semprre fatto trovare pronto. La classifica dopo la sconfitta odierna si è fatta critica ma inutile piangerci addosso anche se non meritiamo questa posizione. La Samb oggi ha vinto perché ha tirato fuori l’orgoglio a dimostrazione che, quando ci sono le motivazioni riescono a sopperire alle doti tecniche.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.980 volte, 1 oggi)