PORTO D’ASCOLI: Marinelli, Cappella, Virgili, Mattioli, Catalini, Narisi, Di Girolamo, Biancucci (12’st Novelli), Bracaletti (25’st Cavazzini), Troiani (34’st Paoloni), Quondamatteo.
A disposizione: Santarelli, Fiorino, Papetti, Cipolloni. Allenatore: Pezza.
CALDAROLA: Fabiani, Piriti, Salvucci, Del Medico (1’st Compagnoni), Sciapichetti (17’st Mendez), Lancioni, Rossini, Mogliano, Secaccini, Di Gioia, Paniccià.
A disposizione: Grasselli M, Grasselli L. Allenatore: Pelagaggi.
ARBITRO: Petrini di Fermo
MARCATORI: 26′ Bracaletti, 44′ Di Girolamo rig.
NOTE: espulsi al 46’st Di Gioia per doppia ammonizione e al 48’st Secaccini per gioco scorretto.
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Abbandonare l’ultima posizione nonostante la matematica abbia dato la certezza della retrocessione, è stata una prerogativa del Porto d’Ascoli. E contro il Caldarola hanno vinto l’orgoglio e la determinazione biancoceleste.
La gara riserva un discreto primo tempo in cui i ragazzi di mister Pezza si portano in doppio vantaggio a dispetto di una ripresa più scialba in cui gli ospiti si lasciano prendere dal nervosismo rimanendo in nove uomini.
Dopo una attenta fase di studio, i padroni di casa passano al 26’ in vantaggio: punizione di Di Gioia, la barriera locale respinge, si stacca il giovane Biancucci che in contropiede giunge sino al limite dell’area avversaria servendo Bracaletti, il quale in diagonale mette a tacere Fabiani proprio nel’angolino basso.
La reazione ospite giunge alla mezz’ora con una conclusione di Paniccià che Cappella salva sulla linea di porta. Al 39’ Mattioli ha la sfera del raddoppio, un missile che sfiora il palo. Il Caldarola ci prova al 42’ con Di Goia il quale costringe Marinelli di pugni a salvarsi in corner. Al 44’ arriva il raddoppio biancoceleste: Di Girolamo atterrato in area da Lancioni. L’arbitro assegna il penalty che lo stesso Di Girolamo realizza.
Nella ripresa conclusione di Di Girolamo con Fabiani che respinge, lo stesso attaccante biancoceleste riprende la sfera provando a trafiggere il portiere ospite che poi blocca sicuro. La scivola senza sussulti tra due formazioni che non hanno più niente da chiedere in questa stagione. Solo nel finale il Cldarola rimane in nove per le espulsioni di Di Gioia e Secaccini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 779 volte, 1 oggi)