SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo essere stato ospitato negli anni scorsi nel vicino comune di Grottammare, il festival Donne d’Oriente torna nella città d’origine, venerdì 3 aprile al teatro concordiadalle 21 per la sesta edizione. Organizzato dall’associazione Culturale Maeva e a cura del Centro Asani di Porto D’Ascoli, il festival quest’anno apre con una serata dal titolo “Sogno Orientale”, un insieme di stili di danza orientale, che vedrà la partecipazione delle allieve di livello intermedio-avanzato dell’accademia Centro Asani di Porto D’Ascoli, oltre che di Rania, collaboratrice di Najma e insegnante dell’Accademia, e dei musicisti Gionni Di Clemente e Francesco Savoretti.

Si prosegue domenica 5 aprile con uno stage di danza con la spada, riservato ai livelli intermedio e avanzato, tenuto dalla professoressa Paola Sguerrini – in arte Najma Asani .

Il Festival prosegue sabato 11 aprile con uno stage di tecnica e coreografia di danza con il velo, aperto a tutti i livelli con almeno un anno di studio, tenuto presso il centro Asani di Porto D’Ascoli da un’altra pioniera della danza orientale in Italia, nonché direttrice di un grande centro di danza milanese, Flavia De Marco in arte “Nurya” . In serata il Festival si chiuderà con una conferenza a ingresso libero tenuta presso il Centro Asani dalla stessa professoressa Flavia De Marco che presenterà il proprio libro “La più antica delle danze e il suo potere curativo”, edizione Lampi di Stampa, moderatrice della serata la professoressa Paola Sguerrini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 798 volte, 1 oggi)