SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La sezione “tribunale per i diritti del malato” dell’associazione Cittadinanzattiva preme affinchè non si perda tempo e si proceda con la massima speditezza nell’attuazione del progetto di ristrutturazione dell’Ospedale “Madonna del Soccorso”, presentato ieri dai tecnici ai sindaci delle città del comprensorio.

L’associazione, presente alla riunione della Conferenza dei sindaci nelle persone di Patrizia Logiacco e del Coordinatore del Tribunale dei Diritti dell’Ammalato Giuseppe Grieco, auspica che Regione e forze politiche locali «mettano subito a disposizione i 25 milioni di euro previsti per la riparazione».

Dichiarazioni alle quali segue un monito: «Contestualmente, chiediamo con fermezza il rispetto degli standard assistenziali previsti sulla base dei posti letto e/o del grado di patologie oltre che ad una riorganizzazione capace di rendere più fruibili i servizi ospedalieri e territoriali. Altre soluzioni – concludono la Logiacco e Grieco – destinate a prolungare i tempi di attuazione di una nuova realtà sanitaria locale darebbero sicuramente adito alle ricorrenti voci di smantellamento della stessa».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 742 volte, 1 oggi)