Nella seconda giornata della Settimana Ciclistica Coppi e Bartali, che ha visto il trionfo di Damiano Cunego sul traguardo di Faenza, il giovane professionista Luca Fioretti ha compiuto un’impresa decisamente impegnativa, andando in fuga per un centinaio di chilometri. Dopo il via da San Lazzaro di Savena, Luca è evaso dal gruppo al 35° chilometro, in compagnia di Alessio Sugnego, raggiungendo un distacco massimo di 5’38’’ proprio allo scollinamento del Monte Carla.
Come prevedibile, il gruppo non ha lasciato che la fuga andasse in porto ed al chilometro 125 è avvenuto il ricongiungimento. Ottima comunque l’azione del giovane talento sambenedettese, che ha dato ampia dimostrazione di quanto vale soprattutto agendo su di un tracciato non proprio adatto alle sue caratteristiche, essendo atleta da volate, fatto che quindi evidenzia ancora di più quanto Luca sia determinato ad emergere. Non poteva esserci segnale migliore nei confronti di chi ritiene Fioretti non in grado di riscuotere ciò che merita. L’appuntamento con la vittoria non tarderà sicuramente ad arrivare, e Luca ha tutte le carte in regola per ottenere ciò per cui lotta e si impegna da sempre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 657 volte, 1 oggi)