CUPRA MARITTIMA – Crepe (piccole ma ben visibili) nel centrodestra cuprense. Dopo che per anni il sindaco Giuseppe Torquati aveva fatto della coesione delle sue maggioranze il suo punto saldo, adesso arriva qualche scricchiolio, addirittura da Forza Italia, principale gruppo del centrodestra cittadino.
Lo scorso 13 marzo, il coordinamento cittadino di Forza Italia – Pdl ha valutato l’ipotesi che, con uno schieramento di centrodestra schierato con la lista civica d’appoggio al candidato sindaco Aurelio Ricci, in caso di vittoria il partito passerebbe da due a un assessore, con, inoltre, meno candidature nella lista.
«Poiché siamo il primo partito di Cupra alle elezioni politiche – si legge nella nota stampa – tale ingiusta limitazione comprime il diritto di rappresentanza dei cittadini stessi e costituisce un azione ingrata nei confronti di chi ha sostenuto e collaborato con impegno e coerenza con questa amministrazione».
«Il coordinamento – prosegue il comunicato – apprezza la dichiarazione del sindaco Torquati di voler appoggiare, indipendentemente dalla posizione che ha assunto l’Udc, il Pdl sia in sede comunale che provinciale, anche se esternata a soli due mesi dalle elezioni e visto che altri esponenti dell’Udc, già da tempo sono entrati nel Pdl. La dichiarata collaborazione, però, per nulla si concilia con l’esclusione di fatto di Forza Italia ed il forte ridimensionamento dell’intero Pdl nella lista comunale che prevede la candidatura a sindaco di un uomo dell’Udc e due assessori del medesimo partito. Inaccettabile ed incomprensibile è l’atteggiamento assunto fino ad oggi del sindaco Torquati. Da oltre un mese Fi ha tentato di ottenere il medesimo spazio di incarichi e presenze che aveva avuto in passato senza alcun esito, trovandosi davanti ad una totale chiusura».
Cosa accadrà, dunque? «Il coordinamento di Fi chiarisce che esso non potrà mai accettare una grave limitazione del diritto all’equa rappresentanza ed alla pari dignità dei propri elettori e di quelli del Pdl all’interno della nuova lista».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 903 volte, 1 oggi)