ABANO TERME – Soddisfazioni per l’associazione sportiva “Cavalluccio Marino”. Si è svolta ad Abano Terme la terza edizione del campionato italiano assoluto invernale di nuoto per diversamente abili, che beneficia di una formula open che traduce in punteggi le prove degli atleti.

Pur gareggiando assieme in batteria, anche atleti con classi diverse, si ottiene una classifica unica moltiplicando il tempo per un coefficiente numerico diverso secondo la categoria o classe. Ricordiamo che le classi vanno dalla 1 alla 10 per l’handicap motorio e dalla 11 alla 13 per i non vedenti.

Sono stati 150 gli atleti in gara per 49 società sportive da tutta Italia.L’associazione sambenedettese “Cavalluccio Marino” ha partecipato con due atlete, Sara Rivosecchi che ha centrato due ori di categoria, nei 100 rana e nei 100 dorso, e Vanessa Cicchi un oro nei 100 rana con e un bronzo nei 100 dorso.

Due le finali open: i 100 rana con Vanessa quarta e Sara quinte, e i 100 dorso dove Sara si è ripetuta al quinto posto.

Purtroppo a questo appuntamento non ha potuto partecipare per indisposizione l’atleta non vedente Damaso Di Emidio, che spera di tornare per la gara estiva.

A livello regionale continua il circuito delle gare di nuoto. Gli appuntamenti il 22 marzo a San Severino per l’handicap intellettivo e relazionale, e il 29 marzo a Ancona per l’handicap fisico.

Il 16 maggio prossimo invece si terrà a San Benedetto del Tronto il Campionato Regionale di Atletica Leggera Cip, organizzazione a cura di “Cavalluccio Marino” in collaborazione con l’Atletica Collection Sambenedettese ed il Comitato Regionale Marche del Comitato Paralimpico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.745 volte, 1 oggi)