SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «La professionalità è l’unica arma vincente. Solo chi gestisce con professionalità il proprio mestiere, come ha dimostrato Adriano Ciccarelli con il suo operato nel Gran Caffè Sciarra e come insegnava Emidio Galiè ai suoi studenti, potrà superare questo momento di crisi».

Il concorso per professionisti barman è stato presentato così dal prof. Alessandro Capriotti , il quale ha collaborato con le due famiglie nell’organizzazione del memorial dei loro cari.

Sono stati ammessi alla gara, che si terrà giovedì prossimo dalle ore 15, 30 presso il Gran Caffè Sciarra, sei barman selezionati tra gli ex alunni del prof. Galiè e gli ex dipendenti di Adriano. Si tratta di Miro Mozzoni, Alessio Savini, Massimiliano Camela, Carlo Mori, Giuseppe Saramucci, Renato Giammarini. In ricordo del docente, i concorrenti dovranno proporre nuove versioni di cocktail sparkling (la tipologia di aperitivo da lui preferita, a base di spumante e frutta), mentre per il memorial “Ciccarelli” si misureranno in drink a base di caffè.

Una giuria tecnica di barman e una giuria di degustazione composta da politici e giornalisti della comunità locale premieranno i primi due classificati di entrambe le categorie durante la cena di Gala che si svolgerà nella stessa serata di giovedì 26 al ristorante Messer Chichibio, alla quale sono stati invitati anche importanti esponenti locali, come il sindaco di San Benedetto del Tronto Giovanni Gaspari, il Vescovo Mons. Gervasio Gestori, il Presidente del Consiglio Comunale Giulietta Capriotti , il Presidente Provinciale Massimo Rossi, l’Onorevole Carlo Ciccioli e il Consigliere Pasqualino Piunti.

«Pur essendo una competizione, il vero spirito dell’evento non sarà primeggiare, ma trascorrere del tempo in amicizia al fine di dimostrare il proprio tocco di professionalità». Continua così il professor Capriotti, in accordo con Manuela Ciccarelli, figlia dello scomparso Adriano, e con Patrizia Ponzio, moglie di Emidio Galiè, durante la presentazione del concorso.

L’incontro sarà dunque l’occasione per ricordare le due personalità celebrando la loro testimonianza di vita, con l’auspicio di dimostrare l’importanza del valore aggiunto fornito dall’elemento “professionalità”, anche a livello di realtà cittadina, poiché il tutto è strettamente legato allo sviluppo economico e turistico di San Benedetto del Tronto.

Il concorso è stato organizzato grazie al patrocinio del Comune di San Benedetto del Tronto, alla partecipazione di Bar.it, Gran Caffè Sciarra, Ristorante Messer Chichibio e Cooperativa Piceno Food & Baverage.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 812 volte, 1 oggi)