SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Verso le ore 12 di sabato un uomo, Fausto Merli, 38 anni, è morto cadendo dal tetto di una palazzina a Porto D’Ascoli in via Colleoni. Sul posto sono giunti immediatamente gli agenti del Commissariato di Polizia e della Squadra Mobile. Mentre all’autoambulanza del 118 non restava che raccogliere la salma e portarla all’obitorio.

Anche se le indagini proseguono nel più stretto riserbo per fare piena luce sull’accaduto si va facendo sempre più concreta l’ipotesi che a determinare la morte del Merli sia stato un gesto estremo dettato da un momento di particolare sconforto.
Il defunto era figlio di Vinicio Merli gestore del famoso ristorante “Da Vinicio” a Porto D’Ascoli.

La notizia si è subito diffusa in un baleno nel quartiere gettando nello sgomento i residenti che conoscevano molto bene la famiglia, proprietaria di uno dei ristoranti storici della città. Il magistrato di turno Carmine Pirozzoli ha intanto convocato per lunedì il medico legale Claudio Cacaci intendendo con ogni probabilità affidargli l’autopsia dello sventurato giovane.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.472 volte, 1 oggi)