MONTEPRANDONE – Sarà un derby in tono minore quello che andrà in scena questa domenica al Comunale, tra due squadre in crisi che hanno avuto un campionato tra poche luci e moltissime ombre. Entrambi le compagini picene si trovano a lottare per la salvezza con situazioni differenti. Il Centobuchi conserva un poco rassicurante +1 sulla zona play out, mentre il Grottammare è ultimo (penultimo per aver vinto lo scontro diretto di Macerata) a pari punti con la Maceratese e a -2 dai play out. Entrambe le squadre erano partite col piede sbagliato in questo torneo e proprio il loro cattivo inizio lasciava già presagire ad una stagione in salita.
La squadra monteprandonese però oltre che dalla classifica deve guardarsi dalla crisi societaria. E’ vero che come detto il torneo non era partito bene ma c’erano tutte le basi con Claudio Marocchi al timone societario, Cicchi diesse e Izzotti allenatore per una stagione tranquilla come quelle precedenti e la valorizazione dei giovani a disposizione. Mongardini, poi, parlò di Centobuchi come modello Chievo e Albinoleffe, e nella gara di andata, con la vittoria per 0-2 proprio al Pirani di Grottammare, esordì alla guida (??) della società. Ma secondo indiscrezioni i giocatori lamentano il pagamento di stipendi da diverso tempo.
Comunque tornando alle vicende agonistiche il Centobuchi si presenterà al derby forte della sua tradizione positiva infatti in cinque gare disputate (8 se si tiene conto anche della Coppa Italia) da quando le due formazioni sono entrambe in serie D ossia dalla stagione 2007, ha vinto ben 3 volte (4 se si conta la Coppa Italia di serie D della stagione 2007) mentre le restanti gare sono terminate in parità. Gli uomini di Pruzzo si presenteranno al completo, infatti dovrebbero recuperare l’esperto Corradetti che aveva saltato la gara di Fano. Ex della gara sono Marranconi ed Erbuto (protagonista della storica promozione del Grottammare in serie D nel 2003).
In casa Grottammare nonostante una classifica impietosa con la squadra che ha un piede nell’Eccellenza si è però più sereni e consapevoli della loro situazione attuale. Un nuovo ko saprebbe tanto di condanna quasi definitiva . I biancocelesti di Pignotti che arrivano dal pareggio interno con il Casoli, e che sono la squadra che ha siglato meno gol 14 e perso di più 15 volte (di cui 8 tra le mura amiche), in trasferta sinora hanno totalizzato 12 punti in 13 gare frutto di 3 successi, altrettanti pareggi e 7 ko.
La squadra di Scarfone si presenterà a questo derby al completo con il fondamentale rientro dalle rispettive squalifiche di Rulli e Maccagnan. Nelle loro file ci saranno annche gli ex Adamoli ma soprattutto Cameli (ex bandiera del Centobuchi e protagonista insieme a Corradetti, Simoni e Alessandrini della storica promozione dei Monteprandonesi in serie D nel 2006)
All’andata come già detto al Pirani si imposero i Monteprandonesi allora allenati da Izzotti per 0-2 mentre lo scorso anno al Comunale la gara terminò 3-1 per i padroni di casa che ipotecarono la salvezza con Sestilio Marocchi. Mentre nella stagione 2007 (la prima del Centobuchi in serie D) il confronto del Comunale terminò 1-1. Le 2 squadre si affrontarono anche lo scorso agosto in gara unica nel mini girone di coppa Italia e al Pirani finì 0-0 l’incontro. Dirigerà il match il Signor Daniele Corbino di Alessandria. Questi i possibili schieramenti:
CENTOBUCHI: Delfino, Alessandrini, Coccia, Fondi (Croceri), Corradetti, Marranconi, Frinconi (Cesani), Simoni, Pagano, Smerilli , Ingribelli. All. Pruzzo
GROTTAMMARE: Domanico, Mauro, Nicolosi, Polenta, Cameli, Del Moro , Marcatili (Adamoli), Rulli, Maraschio (Di Felice), Maccagnan, Pignotti. All. Scarfone

CLASSIFICA ATTUALE
:
Fano 55, Pro Vasto 47, Renato Curi 44, Casoli 43, O.Agnonese 43, Campobasso 40, Santegidiese 39, Chieti 39, A.Trivento 38, Recanatese 34, Centobuchi 29, E.Cascinare 29, Morro d’ Oro 28, Tolentino 27, Luco Canistro 26, R.Montecchio 21, Maceratese 19, Grottammare 19.

27° giornata (10° di ritorno) ore 14:30:
Centobuchi-Grottammare (all’andata 2-0 per il Centobuchi) ,Recanatese-A.Trivento (0-1), Morro d’Oro-Chieti (0-1), Casoli-Elpidiense (0-1), Real Montecchio-Fano (1-3), Pro Vasto-Luco Canistro (0-0), Renato Curi-Maceratese (1-1), Tolentino-N.Campobasso (0-1), Santegidiese-O.Agnonese (1-2).

Comunque vada la sfida di domenica auguriamo ad entrambe le compagini Picene di centrare la salvezza anche dovendo passare per i play out. L’impresa però rimane difficile specialmente quella del Grottammare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 623 volte, 1 oggi)