SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ancora una truffa a danni di anziani. Questa volta il trucco per raggirare una anziana donna di 90 anni è stato quello di presentarsi come finta postina. Esattamente l’opposto di quanto successo neanche una settimana fa quando è stato un “autentico” impiegato delle poste a salvare un’altra anziana da una truffa.

La donna, vestita  di tutto punto come una portalettere delle Poste Italiane, di è presentata come nuova del mestiere e mentre chiedeva all’anziana le modalità di consegna delle missive da parte dei suoi colleghi è riuscita ad introdursi nella sua abitazione e, una volta all’interno, si è recata nella camera della malcapitata dove è riuscita ad arraffare contanti ed oggetti preziosi per un ammontare di circa 2.400 euro.

La povera nonnina si è accorta di essere stata derubata solo alcune ore dopo quando, recatasi in camera, ha trovato il locale in subbuglio on i cassetti aperti e la biancheria sparsa per il pavimento. C.T. questo il nome della “vittima” del raggiro ha provveduto immediatamente ad allertare i Carabinieri che non hanno potuto fare altro che constatare i fatti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 545 volte, 1 oggi)