SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In arrivo l'”associazione dei Comuni”. È vista la nascita di un’associazione tra i nove Comuni di San Benedetto, Acquaviva Picena, Cossignano, Cupra Marittima, Grottammare, Monsampolo, Montalto Marche, Monteprandone, Ripatransone. Mercoledì 18 marzo il sindaco Gaspari ha incontrato i rappresentanti delle cittadine citate, tra i quali i sindaci Merli di Grottammare, D’Erasmo di Ripatransone, Infriccioli di Acquaviva.

Per ottimizzare alcune voci di spesa, è allo studio la possibilità di unificare alcuni servizi, alcuni dei quali già individuati. All’incontro di martedì erano presenti anche i segretari generali. Un prossimo incontro, cui parteciperanno le giunte al completo dei Comuni, è già stato fissato per il pomeriggio di martedì 24 marzo.

«Si tratta di un’importante opportunità – afferma il sindaco Gaspari – idurre i costi di gestione non risponde infatti solo ad un’operazione aritmetica, ma anche ad una più ampia idea di territorio».

«Spesso infatti – conclude il sindaco – i cittadini vivono lavorano e seguono iniziative all’interno di una zona che può essere considerata la loro “città”, pur essendo più vasta di un singolo Comune. Quello che esiste dunque a livello della prassi quotidiana può generare economie e servizi migliori anche a livello amministrativo. Per questo stiamo vagliando la possibilità di accorpare altri servizi, come già avviene per la gestione dei rifiuti, la promozione turistica o la stessa sanità».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 278 volte, 1 oggi)