Da Riviera Oggi numero 767
SENIGALLIA – Ennesima trasferta fruttuosa per la Legio Picena Rugby che a Senigallia batte senza troppe difficoltà l’inesperta squadra del Sena Rugby.
Il match viene impostato subito dagli ospiti che attaccano senza sosta le linee avversarie creando molteplici azioni che vanno a segno grazie a Mecozzi, La Riccia, Iaconi, Palma e anche con Corso e Angelini M. che, non accontentandosi, si concedono il bis. L’andamento della partita si intuisce già al 20′ del primo tempo quando per assenza di giocatori di prima linea il Sena comincia ad affrontare le mischie ordinate in modalità “no contest”, ossia senza la spinta da parte dell’avversario che così non può tentare di recuperare la palla. Nonostante tutto i senigallesi riescono a bucare per due volte la difesa rossoblu che si fa trovare disattenta e viene giustamente punita. Inoltre c’è da segnalare uno svolgimento del gioco abbastanza frammentato dai repentini fischi dell’arbitro atti a punire gli svariati fuorigioco dei padroni di casa. Con un punteggio finale di 10 – 53 a favore dei Legionari di capitan Angelini la squadra intasca altri punti con bonus per mantenere la supremazia in classifica.
«Ora mancano solo due partite al termine del campionato – commenta soddisfatto il presidente Antonio Angelini – inoltre abbiamo appena saputo che il Terni ha perso contro l’Orvieto 3 – 11: questo significa che basterà vincere solo la prossima partita contro il Fabriano per vincere matematicamente il campionato. Il più è stato fatto e adesso non ci resta che continuare ad allenarsi per garantire un finale coi fuochi d’artificio». Da segnalare il completo recupero di Luciani, Rosetti e Valentini assenti nelle ultime partite per infortunio.
Domenica 22 marzo alle 14 e 30 si giocherà l’ultima partita casalinga della Legio: tutti al campo Rodi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 619 volte, 1 oggi)