ANCONA – La Regione Marche ha assegna alle Province 1,5 milioni di euro, nell’ambito della proroga del Programma d’azione per il re-impiego dei lavoratori svantaggiati. Beneficiarie dei contributi sono le imprese pronte ad assumere lavoratori in mobilità, che non abbiano lavorato per almeno due anni, disoccupati e inoccupati di lunga durata, ultracinquantenni disoccupati, adulti soli con figli a carico, soggetti con una dipendenza riconosciuta, extracomunitari, ex detenuti senza primo impiego, diversamente abili, vittime di tratta, giovani con meno di 25 anni al primo impiego.

La decisione è stata assunta dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore al Lavoro, Fabio Badiali, a seguito della proroga ministeriale del Programma Pari 2007 (Programma d’azione per il Re-Impiego del lavoratori svantaggiati). La nuova scadenza è fissata al 30 giugno 2009 e verranno pubblicati appositi bandi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 374 volte, 1 oggi)