Da Riviera Oggi 766 in edicola
CUPRA MARITTIMA – Sempre più vicine le elezioni. A giugno 2009, ovvero tra tre mesi circa, i cittadini cuprensi saranno chiamati a scegliere il loro nuovo sindaco. Fino a pochi giorni fa sembrava certo che si sarebbero presentate due liste civiche.

Una che raccoglie gli esponenti di Udc, Pdl e Socialisti e l’altra che abbraccia invece i simpatizzanti del Pd, Rifondazione Comunista e Verdi.

C’è però ora una novità: le liste sono passate da due a tre.

Eravamo rimasti infatti al punto che, mentre per la lista comprendente Udc, Pdl e Socialisti, più di orientamento “filo-torquatiano“, tutto faceva pensare ad una candidatura del vicesindaco Aurelio Ricci, per la lista orientata al Pd, Rifondazione e Verdi non si era riusciti ancora a carpire nessun nome perchè c’era un’indecisione tra due potenziali candidati che dovevano sciogliere la riserva.

Il risultato di questa indecisione è che ora le liste che si presenteranno saranno probabilmente tre. Tra i due candidati evidentemente non c’è stato un accordo e hanno quindi preferito separarsi e correre ognuno per le proprie idee. Si tratta di Franco Veccia e, probabilmente, di Domenico D’Annibali.

A questo punto, sembrerebbe che i candidati possano essere Aurelio Ricci per la coalizione che guarda più verso il centro destra, mentre si vocifera che Domenico D’Annibali possa essere appoggiato dalla lista che invece simpatizza maggiormente per il centro sinistra.

UFFICIALITÁ PER VECCIA Intanto sabato scorso Franco Veccia ha ufficializzato la sua candidatura con una lista civica chiamata “Vivere Cupra“, ritenuta molto vicina agli ambienti cattolici.

«Siamo persone – dice Franco Veccia – con diversi orientamenti politici ma che si rispettano e desiderano lavorare con chi condivide lo stesso amore per il destino del proprio paese e dei suoi cittadini». Il candidato sindaco parla di “costruzione aperta e dialogante dei progetti” mettendo insieme cittadini, associazione, comitati di quartiere e amministratori comunali, partendo dal basso, dai giovani, dalla partecipazione civica.

Per quanto riguarda il programma Franco Veccia ha affermato: «Devono darlo i cittadini perché vivere la città significa far rinascere la passione nei gruppi delusi e nei singoli rassegnati, mobilitare energie e competenze, intrecciare locale e globale, porre domande e offrire proposte».

Da marzo in poi i candidati di “Vivere Cupra” incontreranno tutte le realtà associative sociali, assistenziali, produttive, culturali, giovanili, sportive ed i quartieri.

IL PANORAMA Come abbiamo visto tranne che per Veccia e “Vivere Cupra” i nomi delle candidature e le liste non sono ancora ufficializzate, ma se fossero questi, si tratterebbe in ogni modo di persone di competenza e di esperienza. Aurelio Ricci infatti è l’attuale vicesindaco e assessore ai lavori pubblici del Comune, Domenico D’Annibali è stato consigliere di minoranza, capogruppo della lista “Insieme per Cupra“, dal 1995 al 1999. Franco Veccia è stato in passato assessore con altre giunte

I tempi stringono verso la chiamata alle urne e i cittadini vogliono sapere chi si candida a governare la cittadina per i prossimi cinque anni. A dimostrare l’interesse che queste elezioni suscitano tra i cittadini, e soprattutto tra i giovani, è il fatto che anche su internet dilagano i blog e gli spazi su Facebook dedicati alle elezioni cuprensi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 604 volte, 1 oggi)