MARTINSICURO – «Dimettetevi. L’unico modo per trovare coesione all’interno della sinistra martinsicurese è cambiare». Una parte del Pd truentino invita i consiglieri Mauro Paci, Romano Antonini e Ignazio Caputi a fare un passo indietro per dare spazio ai giovani del centrosinistra nella scena politica locale.

Nello specifico l’appello viene rivolto attraverso le pagine del sito de “Il tuo paese” http://www.iltuopaese.it/ fondato da simpatizzanti del centrosinistra che non si riconoscevano più negli ideali politici della lista de “il tuo Domani” prima, e del Partito Democratico poi.

«La politica a sinistra non ha futuro – si legge nella nota – perché fratture e diversità che durano da anni ormai non si possono ricucire in breve tempo».

Nella scena politica locale i giovani di centrosinistra chiedono più spazio al fine di costruire una valida alternativa al Pdl e Città Attiva: «Fate vedere ai martinsicuresi quanto valete e quanto amate questo paese. A voi spetta il compito di fornire una classe dirigente in grado di potervi sostituire. Quel sostegno di cui avete goduto fino ad ora deve essere un testimone da passare a persone volenterose e motivate, e non un bene da conservare gelosamente come fa qualcuno dall’epoca della vecchia Dc».

Non c’è pace dunque per il centrosinistra truentino, le cui lacerazioni interne sono sempre vive e sembra lontana una possibile ricompattazione. E proprio l’anima tormentata di questa parte politica martinsicurese è ben rappresentata dai tre consiglieri del gruppo di minoranza del Pd: Mauro Paci e Romano Antonini di originaria appartenenza a Sinistra Indipendente, Ignazio Caputi proveniente dalla Margherita. Confluiti circa un anno e mezzo fa tutti nel Pd, sembra che le loro strade si siano nuovamente divise: Antonini si è da poco distaccato dal partito dichiarandosi indipendente di sinistra (costituendo quindi una nuova compagine rappresentativa nel gruppo di minoranza), mentre Caputi è poco presente nella vita politica locale a causa del suo ruolo di dirigente scolastico.

«O vi impegnate in prima persona a creare un soggetto politico unitario, che abbia la forza di rinnovarsi coinvolgendo persone prive di esperienza e passato politico – prosegue la nota – o potete anche andare a casa. E la seconda ipotesi, è forse la più plausibile, visto questo anno e mezzo di scelte sbagliate e controproducenti».

Il gruppo di centrosinistra suggerisce ai tre consiglieri di dimettersi e di far subentrare tre volti nuovi della politica locale: Andrea Buonaspeme e Alessandra Ragni per la lista Il tuo domani, Francesco Cichetti invece per la lista Caputi. «Due uomini, un martinsicurese e un villarosano e una donna. Per fare ciò – conclude la nota – non servono milioni di euro o interventi dall’alto, ma solo una decina di fogli di carta e una penna, per scrivere le dimissioni di quelli che vorrebbero un progetto che va al di là del proprio ego e che guarda all’amore del proprio paese e al futuro dei suoi abitanti».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 494 volte, 1 oggi)